Home | Biografia | Perchè il sud | Opere | Mostre | Rassegna stampa | Filmati | Premi | Guestbook | Contatti | Links

Intervista a Stefania Longo

1) Perché vuoi avere una mostra a Bruxelles?
Intanto preciso che la mostra di Bruxselles non l'ho voluta io,ma sono stato invitato per interessamento dell'On. Roberto Felice Bigliardo e dalla Commissione Arte del Parlamento Europeo,certo esporre presso quella sede a novembre del 2003,costituisce una meta importante per me pittore meridionale e saro' collaborato dalla storiografa Marina Salvadore per la parte critica,mentre,per la parte pubblicitaria e di marKeting dal dottor Domenico Iannantuoni.

2) Quando hai cominciato a dipingere e quali sono le tue ispirazioni artistiche?
Ho cominciato giovanissimo ad amare la pittura,nel 1959,poi negli anni sessanta ho approfondito il mio fare pittorico con studi artistici a Napoli e negli anni settanta in Germania ho fatto parte del gruppo dei neo espressionisti ad Heidelberg,facendo esperienze di varie tendenze artistiche successivamente (Cubismo,dadaiso,impressionismo,futurismo,surrealismo,avanguardia).
Oggi,le mie ispirazioni,si riferiscono al sociale e alla valorizzazione del sud,con particolare attenzione ai "Pulcinella" che rimane la figura piu' rappresentativa del nostro Sud.

3) Potresti parlarci del tuo amore per il Sud e di come quest'amore ha influenzato la tua arte?

Chi ha la fortuna di nascere al Sud come me,Eduardo,Masaniello,Manna,e tanti altri non puo' non amare e cantare il Sud,non puo' dimenticare che abbiamo il cielo e il mare piu' azzurro dell'azzurro,ed e' un fatto nornale,credo,per un artista cibarsi delle nostre tradizioni,dei nostri colori mediterranei,la loro solarita',come non  puo' un pittore farsi influenzare dalle genuine tradizioni della nostra terra?

4) Cosa rappresentano la Campania e tutto il Sud per te? (Il sito per il quale scrivo è campano)
La culla della civilta' dell'universo e' il Meridione,il Sud e la Campania,anche se influenzata dalla magna Grecia,rappresentano per me la musicalita' soave dell'essenza del buon vivere,basta tornare a tuffarci nelle nostre sacre tradizioni e tutto comincia per incanto a ritrovarsi nella magia dei vicoli e della storia che ci ha definito "CAMPANIA FELIX".

5) Dove hai già esibito le tue opere?
Ma un  po' in tutta l'italia,Milano Firenze,Venezia, Genova Bologna,Napoli,Bari,Palermo,piccoli e grandi centri in mostre collettive e personali,ma anche in Germania e Svezia.

6) Hai bisogno di sponsor per la mostra a Bruxelles... potresti parlarci un po' del tipo di sponsor che cerchi e di come qualcuno può sponsorizzarti?
"DOMANDA DA UN MILIONE DI DOLLARI" si,credo che ancora per completare tutta l'organizzazione per la mostra di Bruxselles, si deve lavorare molto anche sotto l'aspetto pubblicitario e di marketing,lo staff che mi sta collaborando e del quale ne sono fiero,sta mettendo su una macchina perfetta,affinche' venga fuori un libro di storia ed arte,un vero e proprio gioiello da portare sui banchi di scuola.A questo progetto possono aderire Enti,Associazioni Culturali,privati,ditte,regioni,comuni,che con una spesa minima,irrisoria,hanno la possibilita' di acquisire due pagine del libro,e per riconoscenza alla fine della mostra Belga, sara' donato un opera che esporro' a Bruxselles.


7) Quali tecniche artistiche usi nei tuoi dipinti?
Fin da quando ho cominciato a dipingere,ho curato bene la tecnica dei colori ad olio,che prediligo,in quanto posso provare le vibrazioni della plasticita' che solo il colore ad olio puo' trasmettere,l'effetto materico e' quello che cerco come risultato finale di un'opera .Non ho trascurato pero',l'aquerello,l'acrilico,l'alchidico,per la grafica mi stupiscono gli effetti delle matite grasse.Ho anche usato in alcuni casi la tecnica dell'affresco, famigliare per tradizione ai grandi maestri del passato (Giotto, Michelangelo , Leonardo Da Vinci).


8) Ovviamente sei orgoglioso di essere Meridionale... come possono mostrare quest'orgoglio gli altri Meridionali?

Credo che ogni Meridionale verace sia orgoglioso di avere queste radici a chi non la pensa allo stesso modo potrei suggerire di amare le nostre terre,dando uno sguardo al passato,non tutti conoscono la storia negata e nascosta che ha afflitto le nostre Regioni del Sud pre e post risorgimentali,Il Sud era chiamato :"REGNO DELLE DUE SICILIE",Gli ivasori ci tolsero tutto(Monete d'oro finirono nelle casse del sovrano piu indebitato d'EUROPA) ma la cosa piu' atroce che ci cacciarono via dalle nostre terre,facendoci diventare emigranti,briganti e terroni.


9) Cosa vuoi per il tuo futuro come pittore?
Da 45 anni circa ho un sogno nel cassetto e come pittore desidererei portare con le mie opere, in tutto il mondo,bagliori di PACE e cantare a tutti i nostri emigranti sparsi sulla terra," SO VENUTO CCA PE TE FA RESPIRA' L'ARIA DA CASA TOJA, GUARDA STU MARE PITTATO,STU  MACCATURO E CIELO,STU LIMONE GIALLO COMMO O' SOLE,STA' VICCHIARELLA CHE MMANE RENZECCUTE,TE STO PURTANNO NU VASILLE A PIZZICHILLE  E LL'AMMORE DA TERRA TOJA".
10) Hai qualcosa d'altro da aggiungere? Vi ringrazio per la cortese ospitalita' sul sito e all'intervistatrice molto preparata,colgo l'occasione di salutare i miei corregionali,mi trovo in Sicilia da circa trent'anni,ringrazio chi leggera' queste mie parole e chi mi riconoscera' come pittore. Una cosa per ultimo l'ho riservata ai miei paesani e ad Angelo Manna ( ACERRANI) grande meridionalista e amico scomparso di recente,un grande Maestro al quale devo l'incoraggiamento dell'inizio della mia carriera artistica.

 

 

Sito di proprietà di Cuono Gaglione. Qualsiasi riproduzione è vietata per legge.

web designer: Daniele Pacilio